Piero Calabrese… il Paroliere dal cuore puro!

Piero Calabrese

Piero Calabrese

Non avevo mai conosciuto una persona che sapesse usare così bene le parole: un vero Paroliere dal cuore puro!

Piero credeva nel potere delle parole, nell'importanza delle parole e nell'utilità di saperle mettere al posto giusto e nel giusto momento.

"Non bisogna avere paura di scrivere. Scrivere è come respirare, lasciare tracce, disegnare sentimenti e fermare la pioggia e il nero dei capelli. Sfumature e pugni, rose velenose e marzapane. Le parole fermate e le parole semplici che non riesci mai a dire." cit. P. Calabrese

Piero sapeva raccontare la vita, raccoglieva ogni giorno delle storie, e lo sapeva fare con gusto e originalità, un uomo dotato di creatività e di un'immaginazione davvero alta. Vederlo creare mi lasciava sempre "a bocca aperta", tra lo stupore e la meraviglia.

Un uomo di grande esperienza, uomo di altri tempi: spesso ricordava momenti preziosi con i suoi genitori, le sagge frase di suo nonno, la sua infanzia trascorsa in campagna con i cuginetti e i giochi di altre epoche che ora non si fanno più. Mi divertiva ascoltarlo perché parte di questo mondo l'ho vissuto anche io con la mia famiglia e trovavo tanti elementi in comune. Le sue parole facevano tornare alla mia mente ricordi di valore.

Era sempre gentile, mai scontroso, credeva in quello che faceva e nella musica. Era convinto che in ognuno dei suoi ragazzi ci fosse un mondo da tirar fuori, che in ognuno di loro è nascosta una canzone che lui aiutava a dipingere. E ci riusciva!

Avendolo conosciuto e avendolo frequentato non mi stupisce affatto che da lui siano nate canzoni come "Quello che voglio" lanciata da Alex Baroni, "Credimi ancora" portata al successo da Marco Mengoni, come anche "Tanto il resto cambia" o "Solo", canzoni ricche di anima, piene di spessore.

Piero è stato importante per la mia formazione artistica, punto di riferimento e nel mio percorso di vita ha lasciato un segno, non dimenticherò mai le lezioni di Song Writing con lui e quello che ha dato a noi, "i suoi ragazzi"!

Le canzoni non vanno spiegate, al massimo, le puoi cantare!"

Piero Calabrese

Piero Calabrese - "al massimo le puoi cantare!"


Piero Calabrese - Accademia Spettacolo Italia

Piero Calabrese - Accademia Spettacolo Italia

E' così che voglio ricordarti Piero... ancora li nella tua aula bianca sul biondo Tevere, mentre insegni ai tuoi cantanti, mentre cerchi di tirare fuori da loro le parole che hanno dentro.
Averti conosciuto e aver lavorato con te negli utlimi anni è stato un onore. Se oggi riesco tirar fuori da me emozioni e a trasformarle in canzoni, se riesco a "prendere appunti dalla vita" è solo grazie a te!

GRAZIE PIERO!

Piero Calabrese ultimo post

Piero Calabrese - Ultimo post

"È difficile per tutti, donne, uomini e cantanti." Piero Calabrese